Archivio mensile:giugno 2010

MUVS

Di Chiara Berton

MUVS è l’associazione culturale di danza contemporanea di Casalmaggiore. I componenti sono tutti giovanissimi: Alessandro Formis (coreografo), Pamela Carena (presidente), Elena Sarzi Amadè, Chiara Froldi, Manuela Amadasi e Jennifer Siragusa.

Sul  palco dell”ORIGINAL different summer festial si sono esibiti in una parte dello spettacolo Video and Juliets; Mogol Bordello li ha intervistati subito dopo per sentire le reazioni a caldo:

Il palco dell’ ORIGINAL different summer festival è un po’ diverso da quelli in ci vi esibite solitamente. Quali sono le vostre sensazioni?

«È un’esperienza nuova, più emozionante! Vedi le espressioni della gente…c’è un approccio decisamente più forte con il pubblico»!

Per il finale avete riservato un pezzo (Idioteque dei Radiohead, ndr) che (personalmente) fa venire tutte le volte la stessa pelle d’oca. Come scegliete le vostre musiche?

«Abbiamo tentato di avvicinarci più alla musica elettronica e giovane! Quello che abbiamo proposto è un mix dei tre spettacoli che abbiamo fatto. Le musiche vengono scelte in base alle emozioni che si vogliono trasmettere, molte volte è la musica che costruisce la coreografia e i movimenti…»

Prossimi spettacoli?

«Il prossimo spettacolo, intitolato L’uccello di fuoco si terrà il 14 luglio in piazza a Casalmaggiore e ci esibiremo anche durante la manifestazione 7 stanze in cerca d’autore a San Benedetto Po, il 17 luglio»

Alcuni componenti del MUVS durante l'esibizione all'ORIGINAL Different Summer Festival

Per Info: Facebook e Myspace

 

JONNY Dj

Jonny, al secolo Jonathan Alai, è un giovane dj guastallese che nell’ultimo anno abbiamo visto dietro alla consolle di locali come Plastik, GranCafè e Bambù.

«La passione per la musica è presente fin da quando ero bambino, amante dell’hip hop e della black music. A tredici anni mi sono avvicinato al mondo del DJing tramite un corso finanziato dal comune di Guastalla e organizzato da dj Rocca (resident al Maffia, storico locale di Reggio), poi ho avuto la fortuna di ricevere in regalo una piccola consolle con la quale mi dilettavo (e mi diletto tuttora) in casa ogni giorno»!

Per due anni ha girato sotto lo staff Sunday Love in diversi locali reggiani (alcuni tra cui Cenerentola, Adrenaline e Maffia); ora è promoter del marchio Feed the Freezer e collabora con i ragazzi di Monoty Clothes nei loro eventi, suonando principalmente techouse.

«Per l’Original different summer festival proporrò ovviamente qualcosa di differente e originale: dischi allegri e cantabili, ma con linee di basso da far muovere anche i muri»!

I vincitori di Pollywood Corti 2010

di Chiara Berton

Venerdì 25 giugno alle ore 21.30 si potrà assistere alla proiezione dei corti vincitori di del concorso Pollywood 2010, uno degli appuntamenti cinematografici più amati della provincia mantovana, a cura dell’omonima associazione culturale di San Benedetto Po.

Quest’anno è stato proposto il tema “Senza fili”, traduzione letterale di wireless, o meglio: nuove tecnologie e nuovi modi di comunicare che ci cambiano la vita. Un argomento scelto per un motivo preciso: in questa edizione, infatti, accanto all’associazione Pollywood che ha ideato e portato avanti l’evento facendolo crescere costantemente negli anni, c’è anche il supporto di LabCom e della Provincia di Mantova. Lo spazio giovani LabCom, dedicato a comunicazione e nuove tecnologie ha, quindi, contaminato la gara suggerendo la tematica che ha stimolato i videomaker a raccontare, con il loro stile e la loro sensibilità, le nuove frontiere della comunicazione.

Tra i sessanta registi partecipanti (venti dei quali mantovani) hanno vinto:

  • Tommaso Landucci (Lucca) con Salim come miglior corto;
  • Danilo Caputo (Taranto) con Banduryst come miglior regia;
  • Francesco Filippi (Bologna) con Home come miglior soggetto;
  • Riccardo Banfi (Milano) con Buonanotte come premio del pubblico.

Come miglior cortometraggio sul web è stato votato Rec, stop, play di Emanuele Pisano (Catania).