CARICHI: resoconti e ringraziamenti

Carichi_outside

Ok, ieri a dirla tutta volevamo andarci a sentire i Birds in Row.

Invece eravamo a quella festa pallosissima che dovevamo organizzare con quei mattacchioni di Winter Beach. La festa è andata bene e se ve la siete persi mi dispiace per voi: non ce ne saranno più così quindi o tornate a casa a flagellarvi o continuate a fare i soliti mantovani del cazzo che si lamentano perché non c’è mai niente in città.

Detto questo volevamo ringraziare comunque quei mantovani che si sono presi un mese di insulti e han deciso di venir lo stesso a vedere cosa avevamo preparato per loro.

Poi il Fuzzy per non averci sbattuto le porte in faccia e per il coraggio: perché ad affidarci l’organizzazione di qualcosa ce ne vuole veramente tanto. Un grazie grosso ad Antonia che ha monitorato la nostra baraonda umana senza perdere neanche per un minuto la giusta dose di carica e gentilezza: sei forte ragazza (anche se con quel fischietto hai rotto un po’ il cazzo)!

Infinity on High per aver picchiato duro nonostante il minuscolo spazio vitale e gli A New Step Back per averci regalato un fine serata veramente degno. Vi auguriamo di portare la vostra musica in giro ancora per molto tempo: grazie per averci offerto una colonna sonora.

Un grazie grossissimo a Parma perché, nonostante Pizzarotti e altre avversità, produce ancora il miglior sottosuolo brulicante della Bassa e costituisce continua linfa vitale per MB. Questa è dedicata in particolare a P-54 (la comunità mantovana tutta dovrebbe ringraziarlo per aver sacrificato le giunture in nome dell’arte oltre che per aver finalmente portato un suo pezzo in città), al Collettivo la Défense (per esserci stati e per tutto quello che fate dalle vostre parti: vi abbiamo sempre guardato da lontano ma sempre con un sacco di stima) e ai tizi di Chomp (siete gente strana ma ci piace tantissimo il vostro stile; e ci dovete ancora un’intervista, come la mettiamo?).

E gli artisti: 3VO per averci affidato l’allestimento del suo baldacchino anche se abbiamo montato tutto sbagliato; Silvia per aver dato per scontato la sua partecipazione e per aver accettato subito appena le abbiamo chiesto di presenziare; Cesarino per aver creato in fretta e furia un loghetto in nostro onore e essersi dispiaciuto un sacco per non aver potuto fare di più (non ti preoccupare Cesare, la prossima tappa sarà il sistema solare); Giacomo Bagnara per aver accettato di far parte di questo evento condividendo lo spazio con un sacco di manigoldi.

I tre djs: Claire, Dekobeats e Adpheeb grazie per averci messo il vostro stile e aver fatto sculettare mentalmente tutti i presenti.

I ragazzi di Big Cream che si sono macinati un po’ di chilomentri nel nome della fanzine di street culture più forte della Bassa: gran progetto il loro, teneteli sott’occhio!

Gorni che tra Barcellona e Malta ha trovato il tempo per allungarci le ultime copie di ARTO (che se non ne avete presa neanche una cosa ve lo diciamo a fare: siete degli sfigati).

Noemi Losi per aver dato il suo tocco alla fantastica locandina e per aver creato un logo della madonna.

Giovi e Bozz che quando abbiamo chiesto loro di fare un video di presentazione al CARICHI! ci si son buttati a capofitto con l’entusiasmo di quando ancora scrivevano per noi.

Grazie alla Peggioreggiolo (e Rolo) perché quando MB chiama lei c’è sempre.

Il Grazie più grande va però ai ragazzi di Winter Beach, senza i quali non saremmo mai riusciti a organizzare CARICHI! Ci siamo incontrati in un momento in cui MB non se la passava bene e ci avete ricordato qual è la parte bella del supportare liberamente la cultura locale più sfigata. Il vostro impegno nel far crescere Cremona (a sua insaputa) sarà sempre per noi un grande stimolo nel continuare a fare quello che facciamo.

Mirco, il grazie definitivo è per te: non abbiamo mai visto una persona sbattersi così tanto. Ti vogliamo bene. Grazie per essere stato segretario, aver mantenuto la calma e l’ordine. Senza di te il CARICHI! non sarebbe stato lo stesso.

Quando hai 19 anni e decidi di aprire un blog investendo parte del tuo tempo a scrivere e incontrare artisti e creativi della Bassa nessuno di solito ti dice che stai facendo una cosa bella. Non sei un blogger, sei uno sfigato.

Fare un party “sconveniente”, non proprio una «festa con risse e seduzioni e gente che torna a casa offesa, e donne assassinate nel cabinet de toilette» ma una piccola provocazione a una città che è ostile per natura, era utile per capire a che punto siamo e quanto ancora lontano possiamo spingerci.

Abbiamo ancora pochi soldi in tasca e le mani sporche d’inchiostro, gli occhi fissi sui libri e le orecchie sempre attente a quello che succede intorno a noi.

E forse il CARICHI! era soltanto l’inizio.

Sì, comunque volevamo andare a vedere i Birds in Row, ma anche il CARICHI! non è stato malaccio.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One thought on “CARICHI: resoconti e ringraziamenti

  1. […] che trascina in atmosfere sognanti tastiera, sintetizzatori e chitarra. Hanno suonato per noi al Carichi! dell’anno scorso, questo giro abbiamo provato a scoprire qualcosa di più sul loro […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...